Sintomi HIV e AIDS

I primi sintomi di un’infezione da HIV possono variare notevolmente. La maggior parte delle persone infettate dall’HIV sviluppa sintomi simili all’influenza entro due o quattro settimane. Questa condizione simil-influenzale è chiamata infezione acuta da HIV. Un’infezione acuta da HIV è il primo stadio dell’infezione. Questa fase dura fino a quando il corpo non ha sviluppato anticorpi contro il virus.

 

Sintomi dell’infezione da HIV

I sintomi più comuni del primo stadio di un’infezione da HIV sono i seguenti:

  • Eruzioni cutanee
  • Febbre
  • Mal di gola
  • Mal di testa

 

Altri sintomi, leggermente meno comuni, sono:

  • Fatica
  • Linfonodi gonfi o ingrossati
  • Ulcere in bocca o nei genitali
  • Muscoli doloranti
  • Dolori articolari
  • Nausea e vomito
  • Sudori notturni

 

I sintomi di un’infezione acuta da HIV di solito durano da una a due settimane. Riconosci alcuni di questi sintomi? Puoi acquistaree un test HIV e/o andare da un medico per scoprire se hai un’infezione da HIV.

 

Trattamenti per l’HIV

Non tutti i sieropositivi raggiungono lo stadio 3 (AIDS). L’HIV può essere controllato con una terapia chiamata terapia antiretrovirale. Questa combinazione di farmaci è anche chiamata terapia antiretrovirale combinata (cART) o terapia antiretrovirale altamente attiva (HAART). Questo tipo di terapia può prevenire la moltiplicazione del virus. Anche se di solito può arrestare la progressione dell’HIV e migliorare la qualità della vita, il trattamento è più efficace se iniziato il più presto possibile. Inoltre, la diagnosi e il trattamento precoce dell’HIV impediscono la trasmissione del virus ad altre persone.

 

Come si sviluppa l’AIDS?

Dopo che i primi sintomi sono scomparsi, l’HIV può essere ancora presente nell’organismo senza causare alcun sintomo. Durante questo periodo, il virus può essere trasmesso ad altri e il corpo può indebolirsi. In definitiva, questo può portare all’AIDS.

L’indebolimento del sistema immunitario si verifica perché l’HIV si moltiplica in cellule immunitarie specifiche (cellule T CD4 positive, note anche come cellule CD4). Con il progredire delle infezioni da HIV, le cellule CD4 vengono attaccate e distrutte, rendendo il corpo vulnerabile alle infezioni esterne. Ciò si chiama Sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS). Questa condizione è nota come stadio 3, lo stadio finale della malattia. Il period trascorso tra contrarre un’infezione da HIV e sviluppare l’AIDS varia da pochi mesi a 10 anni, o anche di più.

 

Quali sono i sintomi dell’AIDS?

La Sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS) è caratterizzata da un sistema immunitario gravemente danneggiato, che rende una persona vulnerabile alle infezioni (opportunistiche). Altri sintomi possono accompagnare queste infezioni, come ad esempio:

  • Nausea
  • Vomito
  • Diarrea persistente
  • Stanchezza cronica
  • Perdita di peso indesiderata
  • Tosse e fiato corto
  • Febbre persistente, brividi e sudori notturni
  • Eruzione cutanea, ulcere o lesioni in bocca o nel naso, sui genitali o sotto la pelle
  • Linfonodi ingrossati nelle ascelle, nell’inguine o nel collo
  • Perdita di peso indesiderata
  • Tosse e respire corto
  • Perdita di memoria, confusione o disturbi neurologici

 

Come si previene l’infezione da HIV?

Il modo più efficace per prevenire un’infezione da HIV è l’uso del preservativo in ogni momento durante i rapporti sessuali vaginali, anali e orali. Se usato correttamente, il preservativo funge da barriera. Ciò impedisce la miscelazione con i fluidi corporei di una persona con un’infezione da HIV. Inoltre, aghi, siringhe e altri dispositivi per l’iniezione di droga non devono mai essere condivisi.

Anche se gli uomini e le donne hanno generalmente sintomi simili, ci sono alcuni sintomi che colpiscono solo le donne o gli uomini.

 

I sintomi dell’HIV negli uomini

L’HIV può portare all’ipogonadismo o a una ridotta produzione di ormoni genitali in entrambi i sessi. Gli effetti dell’ipogonadismo negli uomini possono causare disfunzione erettile e perdita della libido. Inoltre, il virus HIV può causare ulcere al pene.

 

I sintomi dell’HIV nelle donne

Le donne possono sperimentare cambiamenti nel loro ciclo mestruale. Il flusso mestruale di una donna può essere meno o più intenso, le mestruazioni possono non verificarsi, o possono verificarsi gravi PMS. Anche lo stress o altre malattie sessualmente trasmissibili comuni con l’HIV possono causare questi sintomi. Un’altra lamentela fisica che può verificarsi nelle donne sieropositive è la candidosi vaginale. I lieviti sono funghi microscopici che vivono naturalmente nella vagina. Se una donna è infettata dall’HIV, i funghi possono diventare incontrollabili e causare infezioni da candida vaginale più volte all’anno. A volte sono il primo segno che il corpo è infettato dal virus dell’HIV. Un’infezione fungina può essere riconosciuta dai seguenti sintomi:

  • Perdite modificate; bianche e/o sfogliate
  • Vagina che brucia, prude o dolorosa

Appartengono ai segni di una malattia infiammatoria pelvica (PID). Questo è il termine collettivo per un’infezione dell’utero, delle ovaie e/o delle tube di Falloppio. Per alcune donne è uno dei primi segni di un’infezione da HIV o di un’IST. Inoltre, una donna può anche sperimentare sintomi come febbre, dolore durante il sesso o dolore nel basso addome.

 

Informazioni sull’autore – Dr. H.S. Hermanides
Dr. H.S. Hermanides ha ottenuto un dottorato di ricerca sull’HIV nei Caraibi. Attualmente lavora come specialista in malattie infettive presso l’ospedale della Croce Rossa di Beverwijk, Paesi Bassi.

Post correlati